CONDIVIDI

Duilio Giammaria, giornalista, documentarista, scrittore. E’ stato autore e produttore di “Extra” primo programma di coproduzione europea (RAI 2, BBC2, ANTENNE 2, TVE, SVT)  (1990).

Dal 1991 al 1996 ha lavorato a Raitre nei programmi di approfondimento, ha prodotto il reportage di prima serata “Sud” (Les Enfants de la Mafia) in collaborazione con la rete televisiva francese TF1.

Dal 1998 al TG 1 nella redazione Speciali quindi agli Esteri. Ha realizzato un ciclo di reportage sull’Asia Centrale da cui è scaturito “Seta e Veleni Racconti dall’Asia Centrale” , Feltrinelli 2006, riedito in Universale Economica Feltrinelli 2009.
Ha seguito i principali avvenimenti internazionali degli ultimi anni: Bosnia, Albania, Libano, Iran, Iraq, Afghanistan, Libia.

Dal 2013 ha inventato e animato “Petrolio” il programma di approfondimento settimanale di RAI1 che ha ottenuto grandi riconoscimenti di pubblico e critica.

Ha realizzato numerosi reportages premiati in festival internazionali (Grands Reportages del FIPA Festival Internationale Programmes Audiovisuels – Biarritz, Festival TV di Montecarlo, Mostra Atlantica de Televisao, Lisbona, Festival  Internazionale di Bar, Premio dell’UNITED NATIONS CORRESPONDENT ASSOCIATION, New York.

Da 13 anni segue da vicino le vicende della guerra afgana e studia fenomeni culturali, antropologici di quella regione.
Dirige la giuria del premio internazionale di televisione via satellite Eutelsat Hot Bird Awards.
E’ consulente della World Bank per l’operazione “Comunication for Development”.
Ha collaborato con il Ministero degli Esteri con il quale ha realizzato “East Meet West An Italian Jouney in Central Asia” un documentario sulla eredità italiana in Asia Centrale tra Afghanistan e Pakistan.
Ha realizzato “Nel cuore della Cina. Matteo Ricci” 2012, coprodotto con la televisione cinese CCTV.

Filmografia

  • “Paolina e Le Altre” (1997) Il diario del restauro della Galleria Borghese e il racconto della nascita del primo museo al mondo
  • “Un mare di Morte” (1999) sulla tragedia del’essiccamento del mare di Aral e i rischi di contaminazione della base di sperimentazione di armi biologiche sull’ isola Vozrozdenia.
  • “L’ Oro del Mar Caspio” (2000): il grande gioco militare e politico, tra Stati Uniti e Russia, sulle enormi risorse petrolifere del Caspio e il suo delicato equlibrio ecologico e sociologico.
  • “La grande fuga” (2000). Un viaggio dalle sponde del Marocco attraverso il Sahara sino al Senegal sulle rotte dell’immigrazione clandestina.
  • “Congo: cuore di tenebra” (2001): la guerra civile nel cuore della giungla africana per il controllo delle preziose miniere di diamanti e coltan.
  • “Il Gioco del Terrore” (2002).Un viaggi tra gli arsenali atomici e batteriologici dell’ex Unione Sovietica. Un percorso sulle conseguenze dell’11 settembre dall’Afghanistan all’Asia Centrale,
  • “Sulle tracce di Bin Laden” (2003) un’inchiesta sulla situazione dell’Afghanistan a due anni dall’inizio della guerra.
  • “Diari di Guerra” Il racconto dei due mesi di guerra in Nord Iraq,
  • “Le Vie della Droga” 2004  con le esclusive immagini della coltivazione di oppio nell’Afghanistan di oggi.
  • “L’altra faccia della Mezzaluna” 2005 : un viaggio attraverso i paesi arabi del Golfo in cui Islam e tradizione convivono con un sorprendente sviluppo economico e sociale.
  • “Coca Spa” 2006. Un inchiesta sull’industria della coca in Bolivia e Colombia e sulle conseguenze sociali ed economiche del narcotraffico.
  • “Sulle Orme di Marco Polo”. 2008 un viaggio sulla linea di confine tra Afghanistan e Pakistan, tra eredità storiche, crisi politiche contemporanee, alla ricerca dell’essenza dei luoghi e delle genti di una delle zone cruciali della geopolitica mondiale .
  • “East Meet West An Italian Jouney in Central Asia” (2009) un documentario sulla tradizione italiana in Asia Centrale tra Afghanistan e Pakistan, documentario realizzato in collaborazione con il Ministero Affari Esteri in occasione del G8 di Trieste.
  • “Hindukush. La guerra Infinita” (2010).Il racconto delle radici del conflitto afgano, un reportage sulle zone di confine tra Afghanistan e Pakistan culla delle civiltà millenarie e oggi roccaforte dell’insorgenza. Un percorso tra storia e presente di uno dei conflitti più intricati del mondo.
  • Nel Cuore della Cina (2012): il racconto dell’avventura di Matteo Ricci in Cina, dalla Roma dei Gesuiti alla Cina dei Ming, per capire come la sua eredità intellettuale sia ancora utile per capire la Cina di oggi.

 

Sarà presente ai seguenti eventi: