Immagine
Marco Aime

Marco Aime

Marco Aime (Torino, 1956) insegna Antropologia culturale presso l’Università di Genova. Ha condotto ricerche sulle Alpi e in Africa occidentale e ha affrontato temi come la costruzione dell’identità e il razzismo. Oltre a numerosi articoli scientifici ha pubblicato: Il mercato e la collina. Il sistema politico dei Tangba (Taneka) del Benin settentrionale. Passato e presente (Il Segnalibro, 1997); Le radici nella sabbia (EDT, 1999); Diario dogon (Bollati Boringhieri, 2000); Sapersi muovere. Pastori transumanti di Roaschia in collaborazione con S. Allovio e P.P. Viazzo (Meltemi, 2001); La casa di nessuno. Mercati in Africa occidentale, (Bollati Boringhieri, 2002); Eccessi di culture (Einaudi, 2004), L’incontro mancato (Bollati Boringhieri, 2005), Gli specchi di Gulliver (Bollati Boringhieri, 2006); Il primo libro di antropologia (Einaudi, 2008), Timbuctu (Bollati Boringhieri, 2008); La macchia della razza (éleuthera 2012), Il diverso come icona del male (con E. Severino), (Bollati Boringhieri, 2009); Una bella differenza (Einaudi 2009), Il dono al tempo di internet, con A. Cossetta (Einaudi, 2010), Gli uccelli della solitudine (Bollati Boringhieri, 2010), Verdi tribù del Nord (Laterza, 2012), L’altro e l’altrove. Antropologia, geografia e turismo (con D. Papotti, Einaudi 2012), Cultura (Bollati Boringhieri, 2013), Etnografia del quotidiano (éleuthera 2014), La fatica di diventare grandi (con G. Pietropolli Charmet) (Einaudi 2014); Je so pazzo (con E. Visconti), (EDT, 2014), Senza sponda (Utet 2015); Contro il razzismo. Quattro ragionamenti, Einaudi, Fuori dal tunnel (Meltemi, 2016); Invecchiano solo gli altri (con L. Borzani, Einaudi 2017); L’isola del non arrivo (Bollati Boringhieri, 2018); Comunità (il Mulino 2019); Classificare, separare, escludere. Razzismi e identità (Einaudi 2020).

È autore anche di alcune opere di narrativa: Taxi brousse (Stampalternativa, 1997, II ed. 2001); Fiabe nei barattoli. Nuovi stili di vita spiegati ai bambini (EMI, 1999); Le nuvole dell’Atakora (EDT, 2002); Nel paese dei re (Nicolodi, 2003); Sensi di viaggio (Ponte alle Grazie, 2005); Gli stranieri portano fortuna (Epoché, 2007); Il lato selvatico del tempo (Ponte alle Grazie, 2008), Rubare l’erba (Ponte alle Grazie, 2011), African graffiti (Stampalternativa, 2012); All’Avogadro si cominciava a ottobre (Agenzia X, 2014); I piccoli viaggi di Beppe Gulliver (EMI, 2014); Tra i castagni dell’Appennino (Utet, 2014), Gina (2018).

Marco Aime ha partecipato a:

L’Africa è fonte di ispirazione, riflessione e pensiero, nella musica, nella spiritualità e anche nel viaggio. Ne parliamo con l’antropologo Marco Aime e Marco Trovato, direttore della rivista Africa

In collaborazione con la rivista Africa. A seguire degustazione offerta da Whitley Neill.

In collaborazione con
30
Agosto 2020
18:30
-
19:20
Teatro Galli