Immagine
Tony Wheeler

Tony Wheeler

Un trekking lungo la “hippie trail” nel 1972 lo ha ispirato per fondare una casa editrice di guide di viaggio: la Lonely Planet. Il “New York Times” lo definisce il santo patrono di tutti i backpakers e degli amanti delle avventure di viaggio. Attraverso la sua “Planet Wheeler Foundation” ha in attivo più di 50 progetti rivolti ai paesi in via di sviluppo. La sua ultima impresa, nel 2017, è stata quella di viaggiare su una sportiva auto d’epoca da Bangkok a Londra, passando per la Cina, l’Iran e la Turchia. Autore di “Un giorno viaggiando”, “Fuori rotta”, “Bad lands”, “Perché viaggiamo” , tutti editi da EDT.

Tony Wheeler ha partecipato a:

Tony Wheeler, l’uomo che ha cambiato il modo di viaggiare incontra gli autori italiani delle guide Lonely Planet, che lo intervistano, chiacchierano, gli chiedono tutto quello che avrebbero sempre voluto sapere sul più grande viaggiatore vivente (e che non hanno mai osato chiedere). Tony Wheeler con Giacomo Bassi, Denis Falconieri

09
Giugno 2018
21:00
-
22:00

Il fondatore di Lonely Planet Tony Wheeler incontra Carlin Petrini, padre del movimento Slow Food. Il pianeta, il suo stato di salute, ciò che spinge viaggiatori e popoli a spostarsi da un continente all’altro: un confronto tra due visionari diversi tra loro, ma ugualmente rivoluzionari. Modera Luca Iaccarino.

12
Luglio 2019
19:30
-
20:30
Piazza Cavour

Aperitivo con Tony Wheeler; intervista a cura di Paolo Di Paolo.

13
Luglio 2019
12:00
-
13:00
Teatro Galli